Home > Recensioni > Wardruna: Gap Var Ginnunga
  • Wardruna: Gap Var Ginnunga

    Wardruna

    Data di uscita: 19-01-2009

    Loudvision:
    Lettori:

Esperienza extrasensoriale

Lasciatevi trasportare come fatua essenza dalle sonorità profondamente ricercate ed emozionali di “Gap Var Ginnunga” di Wardruna.
Probabilmente diventa accessorio elencare le diverse sonorità etniche o fare una lista dei vari strumenti utilizzati, trattandosi un album ambient, visuale ed essenziale. Probabilmente parla di più il turbinio di emozioni che riserva a chi, impavido, si abbandona chiudendo gli occhi alla realtà.
Bene.
Un respiro profondo.
Un altro respiro profondo ed è tempo di sigillare l’anima nel corpo.

Un lieve vento freddo accarezza il collo e la pelle, facendo muovere capelli e pensieri; cielo bianco di nuvole, tamburi e flauti sembrano seguire il calmo flemmatico battito cardiaco, il quale trattiene l’emozione di trovarsi al cospetto di una visione così penetrante da non aver altro suono.
Le sensazioni si alternano come le correnti d’aria, che giocano con la polvere e i didgeridoo intagliano nella mente suoni mantrici che elevano e turbano l’anima.
Il corpo non ha peso, gli occhi non possiedono palpebre davanti alla luce fredda e moderata che traspare da questo lavoro, luce data dalla ricerca di suoni tribali e ancestrali, così radicati da appartenere a quello scrigno di memoria genetica propria ad ogni uomo.
I nervi rilassati si lasciano cullare da voci femminili acute ma ovattate, dal battito dei tamburi, la pelle vibra così come vibrano i muscoli rapiti dal pathos.
Si tratta di un lavoro capace di trasportare in un’altra dimensione, non fisica, attraverso sperimentazioni ambient e folk, attraverso la lettura più primitiva del sentirli liberi.
Liberi come un seme trasportato dal vento, che racchiude al suo interno tensioni e vita, morte e ricchezza, ma che, come stregato, viene rapito e solo nel momento in cui sazio il vento lo abbandona, può aprirsi ad una nuova sensazione di vita e crescere.

Se volete separarvi fisicamente e mentalmente da ciò che vi circonda, sapete dove indirizzarvi.

Scroll To Top