Home > Interviste > Wig Wam: Sulla strada del rock

Wig Wam: Sulla strada del rock

Da dove proviene? Dalla Norvegia. Dà dipendenza? Dopo la prima dose, non c’è modo di uscirne. C’è rischio di contagio? Il rischio è da codice rosso. La sua composizione? Si basa su 4 elementi: Glam, Teeny, Flash e Sporty. Come si chiama? WIG WAM MANIA.
Se avete aperto questa pagina, sappiate che ormai è troppo tardi, è già entrata in circolo. Ragion per cui mettete a nanna i leucociti e godetevi la chiacchierata con Glam.
Ladies and gentleman, Wig Wam.

Ciao Glam!
Ciao a LoudVision. Questa intervista è abbastanza loud per voi?

Iniziamo con una domanda per rompere il ghiaccio: sto davvero intervistando i Wig Wam o sono solo “In My Dreams”?
Per niente, caro. Stai intervistando Glam dei Wig Wam, e non stai sognando!

Parliamo del vostro ultimo album: energia, immediatezza, vitalità e una produzione finalmente in linea con le vostre esigenze e aspettative. La title track “Do Ya Wonna Taste It” sembra un bel biglietto da visita in questo senso. Come siete approdati alla Frontiers?
Ci hanno proposto alcuni anni fa di collaborare. E sono sempre stati sulle nostre tracce da allora. Questo era il momento perfetto per noi, poiché gli altri impegni erano terminati. Abbiamo visto crescere la Frontiers negli ultimi anni, e abbiamo seguito il loro lavoro e la loro crescita con grande ammirazione e rispetto.

Il glam metal sembrava essere fuori moda. Ma lo avete ripreso. Che cosa pensi sia necessario per essere un vero artista glam?
Noi semplicemente facciamo ciò che amiamo e ciò in cui crediamo. E non badiamo troppo a quello che è di moda, a ciò che è trendy o di tendenza. Noi facciamo ciò che facciamo. E lo facciamo dannatamente bene!
Per essere un vero artista? C’è una definizione? Immagino che spetti al pubblico decidere chi è un vero artista e chi non lo è.

Whitesnake, Motley Crue, Journey, Judas Priest e Kiss. Quale tra queste band vi ha influenzato maggiormente e quale è più vicina al vostro modo di fare musica?
I Wig Wam sono 4 musicisti tutti influenzati da diversi stili, band e musica. Credo che la maggior parte delle influenze si riferiscano ad una miscela di Kiss e Journey, ma Teeny fa riferimento maggiormente ai Van Halen, mentre Flash ai Judas Priest. Sporty, credo che lui sia più orientato sui Rammstein e cose del genere. Roba groovy, sai.

C’è qualche musicista che rubereste ad un altro gruppo?
Rubare è contro la legge ed ho paura. Ma se potessi mi piacerebbe avere Steve Perry e Glenn Hughes come coristi per il tour. Te lo immagini?

So che non fai uso di droghe, so che ami il rock. E il sesso…? Hai mai fatto sesso nel backstage di un concerto?
Ogni volta. Ma solo con me stesso! (ride)

Il look eccentrico e l’essere in qualche modo un po’ eccessivi riguarda solo il palco o è un aspetto che vi caratterizza anche al di fuori dello show-businness?
È come andare ad una festa, sai. Vestirsi per le foto e per la scena è importante per me. È una parte della mia espressione visiva. Fuori dal palco non mi interessa. In questo momento ho anche la barba. Devo radermi prima del concerto di domani.

Le performance live sono state progettate da voi come un vero e proprio show. Puoi raccontare qualcosa di speciale che avete fatto o che è accaduto nel corso di uno spettacolo?
Yeah! Mi piace che i nostri concerti siano trattati come uno show. Vuoi dire imprevisti? Be’, durante un concerto la mia zeppa si è rotta e sono caduto sul mio culo! Deve essere stata una vera delizia da vedere.

Avete scritto una canzone intitolata “Erection”. Potete garantire a chi sente questa canzone lo stesso effetto che ha su Teeny?
L’unica cosa che possiamo garantire è che Teeny ha un’erezione ogni volta che fa quell’assolo!

Qual è la domanda più stupida che vi hanno mai fatto? (Eccetto questa).
Non so davvero da dove cominciare! Ho ricevuto così tante domande stupide! Una delle più stupide deve essere stata: “Qual è il tuo rapporto con le calze da ginnastica?”

C’è qualcosa che vorreste assolutamente dire e che non vi ho chiesto?
Vorrei dire ai nostri fan italiani che stiamo progettando di venire a mostrare ciò che ai Wig Wam piace vivere! Mettete il casco gente! Spaccheremo le vostre teste italiane con il puro rock’n roll!

Scroll To Top