Home > Recensioni > Young The Giant: Mind Over Matter
  • Young The Giant: Mind Over Matter

    Young The Giant

    Warner Music / none

    Data di uscita: 10-06-2014

    Loudvision:
    Lettori:

Per i Young The Giant la sfida non era affatto scontata, su questo non ci sono dubbi. Dopo lo strepitoso disco d’esordio, che nel 2010 portò sulla scena musicale internazionale una band giovanissima, dotata di una freschezza e di un calore tutti californiani, ma che già dava prova di una sua maturità artistica, le aspettative erano alte, e i cinque ragazzi di Irvine erano i primi a esserne consapevoli. “Mind Over Matter” è un disco che fotografa alla perfezione – a livello di musica, prima ancora che di testi – un momento, anzi una fase particolare e inevitabilmente complicata: quella in cui ci si sente costretti a fermarsi, a guardarsi indietro e a chiedersi verso dove, e come, si voglia proseguire.

 

Di riflessione in questo disco ce n’è tanta, forse persino troppa. Soprattutto se si pensa alla band dell’album d’esordio, alla sua spontaneità e al suo fare musica senza tante pretese, perché a farla ci si divertiva un sacco. Allora non c’era bisogno di chiedersi il perché e il percome, adesso si. Il peso di questa riflessione si sente soprattutto a livello di scrittura, dove le trovate risultano talvolta un tantino forzate. A compensare un’indiscussa crescita tecnica e una produzione di ottima qualità.

Pro

Contro

Scroll To Top