Home > Zoom > Zio Felp, “Pace Amore e Bombe Carta” brano per brano

Zio Felp, “Pace Amore e Bombe Carta” brano per brano

Rap figlio di HipHop…potrebbe iniziare così la bella filastrocca. Il nuovo disco di Zio Felp torna alle origini cercano di congiungere assieme melodia, testi e quel puro rigore spirituale che è alla base della produzione Rap italiana e non solo. Il purista contro l’avanguardia che a tutte le forme di trasformazione concede il lusso di una giustificazione. E in questo, molto probabilmente, Zio Felp non ci sta. Il nuovo disco si intitola “Pace Amore e Bombe Carta”. Bellissimo e incalzante, elettronico e digitale, belle metrature sul battere e levare. Dei testi poi, l’arte di incastrare belle rime e significati importanti. Non manca niente. Neanche quel gusto tutto figlio di una certa cultura indie italiana. Aspettando il video ufficiale eccovi il disco di Zio Felp raccontato traccia per traccia:

Pace Amore e Bombe Carta, brano per brano

PACE AMORE E BOMBE CARTA
Può sembrare un classico brano hip hop autocelebrativo ma in realtà è stato scritto come ultimo pezzo dell’album e nonché titolo perché racchiude tutto lo stress accumulato per la riuscita dell’album.

IO MI ROMPO LE PALLE
È uno sfogo personale dopo periodi passati in casa o in studio semplicemente perché Zio Felp si vedeva diverso dagli altri e non accettava certi atteggiamenti.

ONE
È un brano abbastanza datato ma è stato scritto in un periodo preciso in cui tutti si sono allontanati ed è emerso che l’unione non sempre fa’ la forza ma molto spesso da soli e con le proprie forze si riesce a combattere anche un esercito.

GIORNI
Scritto in due momenti precisi, quando il mondo ti crolla addosso e vuoi farla finita del tutto, ma poi realizzi che non ne vale la pena perché ci sono giorni che basta avere un foglio, una penna e della musica per salvare tua vita.

IO NON
È stato scritto dopo una ricerca sul Tubo, dopo aver ascoltato dei giovani emergenti hip hop che si sono rivelati dei papponi e gangster con i soldi di papà.

DEMONI
L’artista non ha scheletri nell’armadio per fortuna, ma, purtroppo, sente di avere dei demoni in testa che gli ricordano cose brutte e passate che fanno star male, ma ci convive per non cadere di nuovo nell’errore.

MY VALENTINE
La prima versione è stata scritta, registrata e messa on line due giorni prima di San Valentino a Bologna da felice single ho sognato un San Valentino alternativo.

CAMBIA
«Il brano è nato dopo il mio trasferimento a Bologna, quando da un momento all’altro è cambiata la mia vita e sono passato da un paesino di provincia a una grande città».  Una sensazione difficile ma allo stesso tempo divertente per un ragazzo di provincia che viene catapultato in una grande città molto diversa dalla realtà del paese. Una nuova situazione dove le persone cambiano e si trasformano in base alle circostanze, differente dalla vita provinciale dove tutti si conoscono.

ACCANTO A ME
È stato scritto a Bologna dopo un anno lontano da casa e da tutti, quando la malinconia spinge a ritornare ma il destino costringe a rimanere lontani, si resta diviso a metà.

FLOW
È il flusso di rime di un rapper, la particolarità, quello che lo rende unico e inimitabile.. senza Flow hai solo bei concetti.

SOUL SEX
È un trip mentale, un essere catapultati in un’altra dimensione dove il sesso domina e non l’amore; racconta di me proiettato in stanze dove si vedono cose strane e oscene, forse è solo un’anticipazione dei tempi che verranno, ma resta sempre un bel viaggio.

TRUE STORY
Non è una canzone ma una poesia, uno story telling in terza persona… “una storia d’amore che ha segnato indelebilmente la mia vita…nel bene e nel male”.

Scroll To Top