Home > In Evidenza > “1969” il nuovo album di Achille Lauro, il dandy indiscusso della scena rap di oggi (e domani?)

“1969” il nuovo album di Achille Lauro, il dandy indiscusso della scena rap di oggi (e domani?)

Correlati

Esce oggi venerdì 12 aprile,  1969 l’attesissimo nuovo album di Achille Lauro presentato ieri in grande stile all’ Area Pergolesi di Milano. “Mi sento per la prima volta nella mia vita al posto giusto e al momento giusto” Ha esordito ad inizio conferenza il talentuoso rapper romano, vestito per l’occasione con un look un pò sofisticato, un pò bohemien.

E qui di talento ne abbiamo da vendere. Achille Lauro si è dimostrato all’altezza delle nostre aspettative già dall’esperienza sanremese dove, con il suo singolo “Rolls Royce” (certificato Oro da Fimi/GfK Italia) ha conquistato critica e il largo consenso di fan, vecchi e nuovi.

Con 1969, un disco che ha alle spalle quasi due anni di lavoro, si consacra definitivamente nella scena nazionale rap dei Numeri Uno.

Prodotto da Fabrizio Ferraguzzo e Boss Doms e uscito per Sony Music Italy, l’album, anticipato dal singolo “C’est la vie” lo scorso 29 Marzo, è per il nostro “angelo blu” un passo davvero importante. Lo ribadisce più e più volte lui durante la presentazione ma soprattutto ce ne rendiamo conto noi fin da subito.

1969 non è semplicemente un disco esperimento, una  fusion di generi ma è una vero e proprio viaggio  ispirato alla musica e a quell’immaginario intrinseco di ognuno di noi degli anni ’60/ ’70.. Gli anni di speranze, di sogni, di ribellione, di libertà di droga e di sesso, di scambio, di chi ha voluto far sentire la propria voce e  questo è quello che vuole fare il nostro outsider fuori dagli schemi.

“1969 vuole essere un disco generazionale, deve parlare a tutti, dobbiamo rimanere. “ afferma .

Achille Lauro come Vasco Rossi. Suona bene. Quello che è certo però che ha la sua stessa attitudine, quella dell’essere. Nonostante i cambiamenti di sound la sua musica rimane la sua, personale, il suo modo di scrivere, l’intensità è la sua anima.

Dieci track tra cui una collaborazione con Coez e una con Simon P che arrivano all’ ascoltatore dritte come un pugno nello stomaco. Si respirano due macro sensazioni, leggerezza e malinconia. “ In fondo siamo tutti così, abbiamo tutti degli alti e bassi nella vita. Io ho solo cercato di fermare questi momenti e attraverso le mie canzoni provo a dargli una direzione giusta.”  Ci sono canzoni poi come “Cadillac” che sembrano essere state scritte apposta per i live . “Dal vivo penso di potere rendere ancora di più perché la musica fatta con le persone è un’altra cosa, la musica va fatta per essere suonata”.

Segno di grande maturità quindi, non solo artistica, di voler sperimentare, grazie alle sue liriche taglienti, sonorità che oscillano in sfumature un pò rock, pop, trap e con il retrogusto di note speziate al sapore di samba; ma anche intima. “In questo disco si parla di vuoti interiori e di malinconia personale. Questo è il mio momento di responsabilità sia verso il pubblico ma soprattutto verso le persone che hanno lavorato e creduto in  me e in questo progetto.” afferma il rapper romano.  Sulla copertina quattro stelle di quei favolosi anni: “James Dean esempio della gioventù sregolata, Marilyn Monroe perché è citata anche in Rolls Royce,  Jimi Hendrix come idolo delle fantasie hippie e, Elvis che ha contaminato la mia musica soprattutto negli ultimi anni”.

Un album innovativo, dove si percepisce che c’è una reale ricerca dietro non per piacere agli altri, ma per piacere a sé stessi. “Non mi interessa quello che piace, nè quello che va di moda, non mi interessa del singolo estivo, mi interessa semplicemente dire la mia.”  Dieci tracce che vogliono rimanere fedeli a quella che è la vera essenza di Achille Lauro. Un anima intelligente e drammatica, luminosa, che brilla già di luce propria.

 

La Tracklist di ”1969” 

  1. Rolls Royce
  2. C’est la vie
  3. Cadillac
  4. Je t’aime” (feat. Coez)
  5. Zucchero
  6. 1969
  7. Roma (feat. Simon P)
  8. Sexy Ugly
  9. Delinquente
  10. Scusa

 

Le date del Tour “ Instore Tour”

 12 aprile (ore 17:00) a Milano – Mondadori Megastore (Piazza Duomo, 1)

13 aprile (ore 14:30) a Genova – La Feltrinelli (Via Ceccardi, 16)

13 aprile (ore 18:00) a Torino – Mondadori Bookstore (Via Monte di Pietà, 2 ang. Via Roma)

14 aprile (ore 14:30) a Verona – La Feltrinelli (Via Quattro Spade, 2)

14 aprile (ore 18:00) a Stezzano (BG) – Media World c/o CC Le Due Torri (Via Guzzanica, 62/64)

15 aprile (ore 15:00) a Firenze – Galleria Del Disco (sottopassaggio Stazione Santa Maria Novella)

15 aprile (ore 18:00) a Lucca – Sky Stone & Songs (Piazza Napoleone, 22)

16 aprile (ore 17:00) a Roma – Discoteca Laziale (Via Mamiani, 62)

17 aprile (ore 16:30) a Bari – La Feltrinelli (Via Melo, 119)

19 aprile (ore 15:00) a Forlì – Mondadori Bookstore c/o CC Mega (Corso della Repubblica, 144)

19 aprile (ore 18:00) a Bologna – Semm Music Store & More (Via Oberdan, 24F)

20 aprile (ore 14:30) a Varese – Varese Dischi (Galleria Manzoni, 3)

20 aprile (ore 18:00) a Como – F.lli Frigerio Dischi (Via Garibaldi, 38)

2 maggio (ore 15.00) a Napoli – La Feltrinelli Stazione Centrale (Piazza Garibaldi)

2 maggio (ore 18.00) a Salerno – La Feltrinelli (Corso Vittorio Emanuele 230)

3 maggio (ore 16.30) a Foggia – Mondadori Bookstore (Via Guglielmo Oberdan, 9-11)

Dal 3 ottobre ACHILLE LAURO arriverà nei club con il ROLLS ROYCE TOUR, lo show più imponente che l’artista abbia mai fatto! Queste le date confermate:

3 ottobre al Tuscany Hall di Firenze

4 ottobre all’Atlantico Live di Roma

7 ottobre al Fabrique di Milano

10 ottobre al PalaEstragon di Bologna

11 ottobre al Teatro Concordia di Venaria Reale (TO)

13 ottobre alla Casa della Musica di Napoli

 

Scroll To Top