Torna il Barezzi Festival: tutti i protagonisti della dodicesima edizione

Sta per tornare il Barezzi Festival 2018, giunto ormai alla sua dodicesima edizione. Un teatro (il Regio di Parma), quattro giornate (21 – 22 – 23 – 24 novembre), tanti tanti artisti. Rock, cantautorato, elettronica, indie pop e neoclassica: il festival non avrà limiti di genere.

Sotto la direzione artistica del suo stesso creatore Giovanni Sparano, la manifestazione prende il nome da Antonio Barezzi, il mecenate che per primo riconobbe il talento del giovane Giuseppe Verdi sovvenzionandone gli studi. 

La formula del festival prevede quest’anno la presenza di artisti che prima e dopo lo spettacolo nel main stage animeranno lo spazio del Ridotto del Teatro Regio.

A dare il via a questa edizione sarà Anna Calvi, tornata sulla scena musicale dopo cinque anni con un nuovo lavoro, “Hunter” (uscito il 31 agosto per Domino Records) che presenterà live proprio al Teatro Regio. Aprirà il concerto Guido Maria Grillo che torna sul palco del Regio per Barezzi Festival a tre anni dall’apertura a Rufus Wainwright, per presentare l’album “Senso”, prima produzione targata Barezzi Label. Alle 18:30 sarà poi in turno di Joan Thiele, con il suo “Tango”, album dalla duplice anima pubblicato per Universal Music. Toccherà poi a Maria Antonietta con l’eleganza e la delicatezza di “Deluderti”.

Giovedì 22 novembre calcherà il palco del Teatro Paolo Conte: non ha di certo bisogno di presentazioni. Basti sapere che presenterà dal vivo i brani di  “Live In Caracalla – 50 Years Of Azzurro” (pubblicato per BMG Rights Management / Warner), il suo nuovo album registrato dal vivo alle Terme di Caracalla a Roma insieme ad un’Orchestra composta da musicisti d’eccezione in occasione dei cinquant’anni di “Azzurro”. Ma prima si esibirà la giovane promessa della musica italiana John De Leo. Chiuderanno la serata i Villagers, capitanati da Conor O’Brien, che presenteranno live “The Art Of Pretending To Swim”, il quarto album in studio pubblicato il 21 settembre per Domino Records. 

Venerdì 23 novembre, invece, ad esibirsi saranno Dardust, il progetto di Dario Faini, Nils Frahm, per la prima volta a Parma per la sua unica data italiana di presentazione di Encores 1”, pubblicato il primo giugno e Veyl, progetto solista incentrato sulla musica elettronica di Viola d’Acquarone, pronipote del Maestro Arturo Toscanini.

Sabato 24 novembre, infine, il Festival si chiuderà con una lunga notte all’insegna della musica d’avanguardia. La location prescelta sarà la Sala Ipogea, situata sotto l’Auditorium Paganini, che per una notte fungerà da sottomarino nei
profondi abissi musicali della scena elettronica internazionale. Sul palco saliranno Lorenzo Senni, Mount Kimbie, Nu Guinea, Lucy.

Ecco il programma completo:

Barezzi Festival 2018

21 – 24 Novembre

Teatro Regio Di Parma

Mercoledì 21 Novembre – Teatro Regio

Joan Thiele | Ore 18.30 | Ridotto Stage

Anna Calvi | Ore 20.30 | Main Stage

Opening:Guido Maria Grillo

Maria Antonietta | Ore 23 | Ridotto Stage

Giovedì 22 Novembre – Teatro Regio

John De Leo | Ore 18.30 | Ridotto Stage

Paolo Conte | Ore 20.30 | Main Stage

Villagers | Ore 23 | Ridotto Stage

Venerdì 23 Novembre – Teatro Regio

Dardust | Ore 18.30 | Ridotto Stage

Nils Frahm | Ore 20.30 | Main Stage

Veyl | Ore 23 | Ridotto Stage

Sabato 24 Novembre – Sala Ipogea – Auditorium Paganini

Barezzi Submarine

Lorenzo Senni Live | Ore 22

Mount Kimbie Dj Set | Ore 23

Nu Guinea Dj Set/Live Keys | Ore 00.15

Lucy Dj Set | Ore 01.45

 

 

Scroll To Top