Home > Zoom > An Early Bird: In Depths, il nuovo disco brano per brano

An Early Bird: In Depths, il nuovo disco brano per brano

Correlati

Immaginifico, evanescente e disteso come solo certa musica islandese sa fare. E lui che di islandese ha poco se non quel senso onirico con cui ha saputo disegnare le riflessioni sonori in questo nuovo lavoro dal titolo “In Depths” pubblicato dalla Ghost Records. Parliamo di Stefano De Stefano che, dai napoletani Pipers, oggi procede da solo con un incedere riflessivo di alt folk dai profili industriali e si fa chiamare An Early Bird, moniker che in qualche modo si addice alle tracce che ascoltiamo dai canali digitali. Solo 4 brani per un Ep di dolcissima psichedelia romantica in cui l’esistenza, le barriere, le personali sconfitte ma anche i respiri che fanno la differenza… come nel bel video di lancio del primo singolo estratto dal titolo “Stick It Out”, unico piano sequenza di una riflessione che può durare all’infinito. Musica circolare che sicuramente fa bene al silenzio…

An Early Bird, In Depths brano per brano.

First Time Ever

La canzone racconta delle prime volte eterne, quelle legate all’amore vero, indubitabile, che fa vivere ogni momento – anche quelli vissuti in precedenza con altre storie – come se fosse il primo di sempre. Quando l’amore è puro, è un giorno che rinasce nuovo ogni giorno. È una ballad folktronica.

Stick It Out

Primo singolo del’EP, è un inno a tener duro resistendo alle intemperie della vita e a non lasciare nulla in sospeso, affrontando tutto senza insabbiare nulla emotivamente. È un pezzo nato sulla chitarra acustica e sviluppato sul piano con delle leggere vibrazioni urban.

Breaker

É una canzone il cui riff è nato mentre aspettavo il mio turno per andare in bagno. Mi è sembrato il momento giusto per improvvisare questo giro ossessivo e registrarlo con lo smartphone per non perderlo. È una ballata che parla del concetto di rottura e della sua importanza: rompere il ghiaccio, una promessa, un muro tra due persone. Nel finale si apre a un momento corale.

Farewell

Inizialmente composto alla chitarra, è diventato un brano di solo piano con alcuni elementi alternative. È una canzone che affronta il tema di quando devi lasciare tutto e andare per trovare la tua strada, sapendo che non sai se tornerai mai indietro.

Scroll To Top