Home > Recensioni > Daniele Silvestri: La Terra Sotto i Piedi
  • Daniele Silvestri: La Terra Sotto i Piedi

    Sony Music / none

    Data di uscita: 03-05-2019

    Loudvision:
    Lettori:

Daniele Silvestri torna con il nuovo album intitolato “La Terra Sotto i Piedi“, pubblicato il 3 maggio per Sony Music.

Il disco contiene 14 brani ricchi di suggestioni e sfaccettature musicali costruite all’interno di un forte carattere evocativo, critico e ironico. La Terra Sotto i Piedi è un album che pone l’ascoltatore davanti a un senso di ricerca di punti di riferimento, un vero e proprio percorso sonoro dove l’importante è l’incontro, l’esperienza del cercare e del ritrovarsi.
L’album ci restituisce ricerca e sintesi di vari stili musicali, sembra andare oltre specifiche strutture e rende all’ascoltatore la sensazione che la musica contenuta nel disco sia un fluire di idee che il terreno assorbe e lascia poi nuovamente defluire.
Musicalmente il nuovo lavoro discografico di Silvestri è un contenitore di stili e generi diversi, ma che creano una scia, una traccia ben definita nel terreno sonoro. Elementi di elettronica si muovono tra brani che vanno da un profilo dance, passano dal rap fino ad arrivare al cantautorale. La Terra Sotto i Piedi è un disco che risulta fluido e saturo allo stesso tempo, una nebulosa sonora che si modella in loop elettronici e tappeti ritmici, preponderanze percussive, ostinati, arpeggi, motivi essenziali ed efficaci affidati a chitarra, tastiere e synth. Presente anche un importante gioco orchestrale che vede spesso l’ingresso di sezioni di archi e fiati sia in background e sia nel dettare spunti motivici.

I testi dai forti contenuti tematici e una musica pulsante ed evocativa diventano un terreno dove ci si guarda intorno, si cerca in piena libertà la propria identità e i propri punti fermi senza filtri artificiali.

Pro

Contro

Scroll To Top