Home > Interviste > Giant Rooks a Milano | Incontro con la stampa

Giant Rooks a Milano | Incontro con la stampa

Il 21 gennaio presso gli spazi milanesi della Universal Music si è svolto un incontro della stampa con Giant Rooks, una giovane band tedesca già in alta rotazione radiofonica in Italia con il loro primo singolo, Wild Stare.
La giovanissima band arriva in Italia incompleta, lasciando a Berlino il tastierista Jonathan Wischniowski e batterista Finn Thomas (Sono probabilmente ancora allo studio a lavorare. – scherzano i tre presenti), a rispondere alle domande della stampa sono quindi il frontman, Frederik Rabe, il bassista, Luca Göttner ed il chitarrista, Finn Schwieters.
Com’era spostarsi dalla piccola cittadina di Hamm ed andare a vivere a Berlino?

Ci siamo spostati 5 mesi fa, Berlino è un luogo di aperture e libertà. È stata una dichiarazione – vogliamo vivere di musica, vogliamo che questo sia una cosa seria, il nostro lavoro.

Come è nata Wild Stare?

In una stanza buia nella piccola cittandina della Germania ovest dove ci siamo rinchiusi per realizzare i nostri sogni ed obiettivi. Non avremmo mai immaginato che sarebbe uscita fuori ed arrivata così lontano! Siamo stati stravolti e sorpresi del successo di Wild Stare in Italia, è stata un’esperienza assurda sentire la nostra canzone in radio e scoprire anche di essere nella top 20 italiana.

Le loro ispirazioni musicali? Cantautorato, sia quello classico di Bob Dylan, che quello più, folk ed alternative di Bon Iver, ma anche Balthazar, Miles Davis, John Coltraine, Kendrick Lamar e tanti altri…

E al di fuori della musica? Non esageriamo se diciamo che per il 80% del tempo ci occupiamo di musica… Suoniamo, parliamo di musica, andiamo ai concerti, leggiamo di musica… Da questo punto di vista siamo un po’ nerd. Finn è anche un appassionato di politica.

Chi è il vero frontman del gruppo?

Ci viene naturale dire Frederik… Anche perché essendo il cantante focalizza su di sé naturalmente l’attenzione… Ma ci rendiamo conto della responsabilità e del peso che deriva dall’essere in prima linea e cerchiamo sempre di dargli tutto il nostro appoggio. – spiega Finn.

Cosa sanno della scena musicale italiana invece? Luca è un grande fan di Eros Ramazzotti! Conosce tutte le sue canzoni – ridono. Conosciamo anche Adriano Celentano… Siamo stati in Italia qualche volta, per vari motivi, a Milano, Venezia, Lago di Garda… Ma ci piacerebbe conoscere meglio questo paese.

Sui testi delle canzoni: Sono spesso cose che non si dicono nelle conversazioni… Non ci piace tanto spiegare le nostre canzoni, raccontare <<cosa volevamo dire>>, i testi non funzionano così e le canzoni vengono sminuite.
Chiediamo le anticipazioni sull’EP e sul tour. Per ora abbiamo stabilito le date in Germania, Svizzera, Austria, UK, Belgio ed Olanda ma vogliamo aggiungere qualche data in Italia.
Infatti, lo stesso giorno appaiono sul sito del gruppo le due date italiane, quella del 24 maggio de Le Mura Live Music Bar di Roma e quella del 25 maggio dell’Ohibò di Milano.

Scroll To Top