Home > Zoom > Miza Mayi: Stages of a Growing Flower, il nuovo disco brano per brano

Miza Mayi: Stages of a Growing Flower, il nuovo disco brano per brano

Correlati

Il soul americano dalla bellissima penna della cantautrice afro-italiana Miza Mayi nel disco d’esordio dal titolo “Stages of a Growing Flower”. Davvero un’opera che ha poco di nostrano, dal taglio di questa voce in perfetta scuola internazionale al mood di tutto il lavoro che sfoggia un suono con un DNA di nu-soul e di futuro digitale metropolitano. Ma c’è tantissima melodia che porta l’ascolto a rendersi davvero gustosissimo e scorrevole anche per chi è fuori da certi generi che spesso tendono ad estremizzarsi e a chiudersi in una nicchia di stile. Miza Mayi sviluppa in questi 11 inediti un percorso di evoluzione spirituale, la bambina di un tempo e la donna che sta diventando. Dalle velate tinte di riflessione e nostalgia alla serenità di una consapevolezza acquisita. Quando il pop digitale di grande profilo incontra la tradizione del soul di antiche radici. Davvero un bel disco.

Miza Mayi, “Stages of a Growing Flower” brano per brano

Golden

Rappresenta la resilienza, è un cuore che batte nella profondità del terreno, sonorità scure, elettroniche, un buio freddo che si libera verso la luce, una luce divina, dorata.

Burn Down My Soul

È un brano noir, vellutato, decadente. Sonorità jazz e ritmiche R&B anni ’90. Il testo rappresenta il desiderio di vivere una passione ardente, un gioco di seduzione sfrontato che sfocia in una presa di coscienza inaspettata.

Walk Away

È un brano dai toni del blu, rappresenta il coraggio di una scelta, è un moto a luogo inizialmente liquido e sospeso poi sempre più solido e corale, è la nascita di una dea dalla schiuma del mare.

The Third Way

È un brano “anti blues”, l’incipit infatti è cantato in minore nonostante il brano sia in maggiore, rappresenta la delusione e la disillusione, è un crescendo di emozioni dalle sonorità euro pop.

In My Dreams

È un brano dolce dall’arrangiamento più tradizionale, la chitarra e il pianoforte sono delicati, i violini fanno da cornice a un’atmosfera ambientata nei ricordi e nei sogni.

Jazz That Funk

È decisamente più ritmato e giocoso, è caratterizzato dall’accostamento delle chitarre funky agli assoli free jazz, nel brano è contenuto anche un pianoforte suonato da Miza Mayi nel momento in cui il brano era ancora in fase di sperimentazione.

Waters

È un orologio che conta il passare del tempo, è una riflessione profonda, una necessità di speranza, acque impetuose che portano a una catarsi, una liberazione universale.

Kundalini Love

È decisamente sensuale, rappresenta l’amore illuminato, il totale abbandono di ogni barriera emotiva, è pura passione.

Assurditè

Rappresenta l’amore cosciente, è caratterizzato da un inconfondibile riff di sax contralto, la voce è sussurrata, tipica del parlato, le sonorità rispecchiano il genere deep house contemporaneo.

Flowers

È un brano euro pop, rappresenta l’amore universale, il ritornello recita “Vorrei che i fiori sbocciassero lungo il mio cammino, non voglio più terra bruciata nella mia anima”.

Tom Tom Town

È leggerezza, ha un arrangiamento electro swing ricco di improvvisazioni e scat, conclude l’intero album con una sferzata di gioia e positività.

Scroll To Top