Home > Zoom > Orfeo’s Dream: D-Smoker ci racconta “You”, il nuovo disco

Orfeo’s Dream: D-Smoker ci racconta “You”, il nuovo disco

 

Mescolando assieme scenari di psichedelia digitale, tra dub-step rionali e qualche ambiziosa citazione internazionale, ci ritroviamo questo bellissimo disco firmato da D-Smoker, un nuovo progetto denominato Orfeo’s Dreams giunto alla seconda prova di inediti in studio. Si intitola “You” edito da IRMA Records. Sa di vincere D-Smoker e lo fa con estremo gusto ed eleganza regalando alla critica questi 5 inediti tutt’altro che poveri protagonisti di un semplice Ep: potrei invece definirli dei veri e propri dipinti post-atomici che restituiscono scenari urbani di industrializzazione invasiva, tra futuro e qualche nostalgico suono analogico. La splendida voce di Chantal Kirsch impreziosisce il sound ipnotico con testi scritti di suo pugno. A chiudere l’ascolto anche un remix di “Dust”, terza traccia del lavoro, che scopriamo vivere di nuova faccia e nuova personalità grazie alla produzione di Cixxx J. Il consueto track by track di LoudVision

You

È la canzone d’apertura e title-track dell’EP. Non vuole essere una consacrazione della persona che abbiamo a fianco (il tu del titolo) o una celebrazione della persona amata. Non volevamo scrivere una canzone d’amore ma provare piuttosto a dire come viene vissuta veramente una relazione con i suoi momenti felici ma anche quelli più bui. Gli ossimori dei versi servono a sottolineare la dualità di ogni rapporto.

My Thrill

È la traccia più tagliente dell’album. I suoni sono minimali e usati con precisione, quasi a voler descrivere un paesaggio sonoro onirico vasto e desolato. La voce di Chantal sembra quasi riecheggiare su uno scenario surreale creato sapientemente con riverberi e delay atti ad emozionare l’ascoltatore.
Il testo (molto personale di Chantal) è allo stesso tempo un omaggio alla grande Billie Holiday, cantante che entrambi adoriamo tantissimo.

ORFEOS COVERDust

È una ballata post moderna. Le atmosfere elettroniche sono sovrastate da melodie e riff di chitarra e rhodes che incalzano l’ascoltatore e lo avvolgono in un groove lento e psichedelico. La linea di basso ripetitiva guida gli strumenti e la voce che si intersecano in un mosaico sonoro intriso di psichedelia e soul.

Above The Water

È anche questa una traccia psichedelica che unisce musica elettronica con chitarre effettate e delay dub. In Above the water ritorna il tema del viaggio che gli Orfeo’s Dreams avevano trattato anche nel primo Ep. Il viaggio dell’uomo verso gli inferi di sè stesso, che rende irrequieti e insonni e che conduce spesso alla follia. Un viaggio come quello di Orfeo.

Il remix di Cixxx j di Dust chiude il disco.

Una versione danzereccia e molto italian style del nostro brano, che riporta l’ascoltatore al pop degli Anni ’80. Sono lead synth e arpeggiatori ad accompagnare questa volta la voce di Chantal che calza a pennello anche su sonorità un po’ più datate.

 

Scroll To Top